Un eredità di cristianesimo pratico è stato il tema dominante della celebrazione del

centenario all’Università avventista di Friedensau a Burg, in Germania, il 20 novembre 1999.

“Non si tratta solamente di dogmatica, ma di applicazione del messaggio dell’Evangelo in modo pratico, con il coinvolgimento della comunità. Questo è quello che noi stiamo

celebrando oggi,” – ha detto il Dr. Udo Worschech, Presidente dell’Università di Friedensau, nel suo intervento fatto agli 800 ospiti intervenuti in occasione della celebrazione del centenario.

“Noi offriamo una struttura moderna per un istruzione di qualità.

Tuttavia, stiamo seguendo le orme dei nostri pionieri. Per cui noi possiamo guardare indietro, grazie a loro, ma possiamo anche guardare il futuro,” – ha aggiunto

Worschech.

L’Università di Friedensau occupa un posto speciale nell’istruzione avventista, assieme alle quasi 6.000 scuole gestite dalla Chiesa a livello mondiale.

Congratulandosi con Friedensau, anche da parte delle scuole avventiste consorelle, il Dr. Humberto Rasi, Direttore del Dipartimento dell’Educazione presso la sede mondiale della chiesa a Silver Spring, nel Maryland, ha classificato l’Università come una “sopravvissuta a due guerre mondiali e a un’ideologia atea e oppressiva.”

Situata vicino a Magdeburgo, a 130 chilometri da Berlino, Friedensau faceva parte della Repubblica Democratica tedesca. Oggi, offre i suoi corsi a quasi 200 studenti provenienti da 23 paesi, grazie a programmi accademici nel campo della teologia, delle attività di carattere sociale e cristiano, della scienza sociale internazionale, della musica e del tedesco.

Nel suo discorso, il Dr. Jan Paulsen, Presidente della Chiesa Avventista del 7° Giorno, ha ulteriormente sottolineato l’importanza che l’avventismo attribuisce all’istruzione.

“Nel sostenere questa scuola e molte altre, i credenti che offrono fondi a favore dell educazione e coloro che mandano i propri figli in queste scuole, di fatto affermano qualcosa di molto importante.

Essi, sostenendo l istruzione avventista, identificano quello che è significativo per loro e quello che secondo loro è degno di ricevere aiuti e sacrifici. La vera istruzione è incentrata prima di tutto su Dio e cerca di orientare le menti degli studenti verso di Lui, non come un introduzione di una decina di minuti alle attività scolastiche, ma come uno stile di vita intorno al quale ruotano tutti gli insegnamenti impartiti.”

“Una persona non diventa saggia soltanto accumulando dati o acquisendo alcune abilità professionali. La pedagogia cristiana ricorda la seguente raccomandazione: “Riconciliati dunque con Dio…e prospererai… Ricevi istruzioni dalla sua bocca, riponi le sue parole nel tuo cuore” (Giobbe 22:21,22)”.

Paulsen ha anche definito “olistica” la visione che ci ispira, ovvero la natura umana e l’esistenza nel suo insieme”, sono da considerarsi parte integrante della filosofia educativa avventista.

“Questa visione olistica è la ragione per la creazione di scuole come Friedensau. Ciò non deriva da un atteggiamento di arroganza o da un sentimento di esclusività nei confronti dei metodi della scuola pubblica. Né deve l’esistenza di un istituzione come questa, essere vista come una mancanza di fiducia o un atteggiamento critico verso le altre scuole. Sebbene altre scuole siano eccellenti per quello che offrono e per la preparazione accademica e professionale, noi desideriamo introdurre la terza dimensione, vale a dire la cura per i bisogni spirituali degli studenti e lo sviluppo del loro potenziale spirituale. Una scuola è un apprendistato per la vita stessa,” – ha affermato Paulsen.

“Quella di Friedensau è un istituzione della Chiesa Cristiana Avventista del 7°Giorno, il cui principale compito è oggi quello di formare e preparare al ministero. Questo conferisce a Friedensau la sua identità e ne definisce una delle sue funzioni principali,” – ha detto Paulsen.

L’Università di Friedensau, riconosciuta nel 1990 dallo Stato di Sachsen-Anhalt come una delle istituzioni educative e di cultura più elevata del territorio ed è anche fonte di attrazione per studenti provenienti dall estero. Siamo felici di vedere che questa scuola attrae studenti dall’estero,” – ha affermato il Dr. Christoph Helm, Sottosegretario per Cultura all’ufficio di Stato di Sachsen-Anhalt. Anch’egli ha riconosciuto che gli studi sociali offerti da Friedensau interessano particolarmente la comunità locale.

L’adempimento della missione della Chiesa e l’atmosfera di fiducia in cui l’istruzione è impartita a Friedensau, è stata sottolineata da Ulrich Frikart, Presidente avventista della Divisione Euro-Africana, di cui Friedensau fa parte. “Questa scuola – ha anche aggiunto – serve la Chiesa attraverso la sua dedizione e lealtà della sua missione. Ma serve la Chiesa anche attraverso la ricerca e la scoperta di nuova conoscenza teologica che può approfondire e fortificare la comprensione dell’insegnamento della Chiesa Avventista del 7° Giorno.”

Frikart ha affermato che il programma istruttivo di Friedensau “serve la Chiesa attraverso il fatto che un libero scambio di opinioni e l’approfondimento della nostra comprensione del messaggio biblico avviene nell’unità, nel reciproco rispetto e senza esclusioni discriminanti.”

Le prime classi cominciarono a Friedensau l’8 novembre 1899.

Nella primavera dell’anno seguente, furono costruite una panetteria e la fabbrica di prodotti alimentari, così come furono poste le fondamenta per una casa di cura, fondando così la comunità di Friedensau. Oggi, il più vecchio edificio della proprietà risale al 1902 e ospita gli uffici amministrativi e una cappella per la comunità locale.

Gli edifici della scuola furono usati negli anni 1915-17, come ospedale del tempo di guerra. Questo è avvenuto di nuovo negli anni 1943-45. Il 5 maggio 1945, gli edifici furono depredati e requisiti dalle truppe russe. La scuola riaprì il 1 luglio 1947.

Nell’aprile del 1991, la Chiesa decise di mantenere Friedensau come seminario per la Germania riunificata. Oggi, la scuola si occupa degli archivi storici della Chiesa Avventista del 7° Giorno in Europa.

I diplomi della scuola sono pienamente riconosciuti dallo Stato e dalle altre università tedesche. Ma i programmi di Fridensau attualmente offerti costituiscono solamente un inizio, secondo Worschech, perché in un piano globale futuro, Fridensau includerà un centro di istruzione multimediale con una vasta struttura bibliotecaria. Il Dr. Helm ha illustrato l’interesse dello Stato per l’ulteriore sviluppo dell’università, non solo nel suo programma accademico di teologia, ma anche nel campo degli studi sociali. “Gradiremmo che la scuola si sviluppasse in un centro internazionale di studi sociali che offre diversi livelli di dottorato.”

“Sin dai primi anni il nostro seminario è stato una grande benedizione per l istruzione spirituale,” – ha scritto Günther Lüpke, insegnante a Friedensau nel 1949. Egli ha scritto sul tema del come “costruire dei ponti per essere un punto di riferimento per gli altri, in modo che essi possano trovare la via per arrivare a Gesù Cristo”.

[Ray Dabrowski]