Author page: Thomas

COPPA TOSCANA – NEWS

L edizione di quest anno della Coppa Toscana è una edizione speciale.

La VII Coppa Toscana è stata infatti organizzata in modo corale, oltre che dal CAMET, che ha sede a Firenze, anche da altri prestigiosi Club toscani, tutti associati ASI (www.asifed.it) : Balestrero di Lucca, Ruote Classiche di Prato, Saracino di Arezzo e con la collaborazione della scuderia Kinzica di Pisa.

La Coppa della Toscana 2002 partirà da Firenze, giovedì 30 Maggio, e si concluderà, nella stessa città, domenica 2 Giugno dopo aver attraversato i paesaggi più belli della regione: dal Casentino, al Chianti, al Valdarno fino alla Versilia.

Le auto attraverseranno le provincie di Arezzo, Siena, Livorno, Pisa, Massa, Lucca, Pistoia, Prato e Firenze sostando in alcune delle piazze più famose al mondo.

La manifestazione, sono state ammesse solo 50 auto, ed è valida come prova turistica ASI trofeo Zanon per vetture sport, turismo e granturismo costruite entro il 1960.

In occasione della rievocazione storica, il Consiglio Regionale della Regione Toscana ha organizzato una mostra storica nell auditorium del Consiglio Regionale in via Cavour, 4 a Firenze.

Per la inaugurazione della mostra, era stato prevista una lettura del Prof. Roberto Segoni, uno dei massimi esperti del design industriale italiano, amante delle auto d epoca e presidente del CAMET. Il Prof. Segoni è improvvisamente mancato pochi giorni fa.

Alla mostra, che verrà aperta alle ore 11.00 di sabato 25 Maggio, sono esposte alcune della auto più significative che hanno partecipato alle corse su strada di quel periodo :

Oltre ad una Siata 750, ad una Stanguellini 750 anche una Ermini 1100, una barchetta del famoso costruttore fiorentino e la

Fiat Giannini 750, già pilotata dal pilota Fiorentino Maggiorello Maggiorelli nella prime edizioni della Coppa Della Toscana del 1949 e 1950, che è stata ritrovata dal figlio di Maggiorello che …

Read more

Formula uno – F1, Gp Monza: la Fia annuncia squalifiche per le irregolarità ai pneumatici

F1, Gp Monza: la Fia annuncia squalifiche per le irregolarità ai pneumatici

La Federazione dà ragione alla Ferrari

Data: 04 set 2003 11:13

(9colonne) MONZA – La Fia dà ragione alla Ferrari e così ora non sembra esserci più alcun dubbio sul fatto che le monoposto che alla fine del Gp di Monza avranno le gomme anteriori più larghe dei 27 millimetri concessi dal regolamento saranno squalificate. E’ quanto emerso da un comunicato diffuso dalla stessa Federazione internazionale, in risposta alla minaccia della Michelin di disertare la gara italiana. C’è ragione di credere che le gomme in questione possano essere diverse da quelle utilizzate a inizio stagione si legge nel documento della Fia, nel quale è anche confermato che è stata la Ferrari a chiedere l’intervento del delegato tecnico Charlie Whithing, dopo il Gp d’Ungheria -. E che ci siano stati cambiamenti nell’assetto delle vetture, cioè modifiche nel modo in cui i pneumatici vengono sfruttati. Queste gomme o sono in regola o non le sono . Se a Monza verranno usati pneumatici con un assetto che produce un battistrada più largo dei 270 mm consentiti prosegue il comunicato -, i commissari e in ultima analisi la Corte d’Appello della Federazione dovranno decidere se le regole sono state infrante . La Fia spiega inoltre che la questione non è stata ancora discussa a fondo perché la materia era già sub judice e che comunque la Michelin era stata avvertita della possibile infrazione. Intanto al fianco della scuderia di Maranello si è schierata anche la Bridgestone. Le regole sono regole ha dichiarato il d.s. della casa giapponese Hiroshi Yasukawa -. La larghezza delle Michelin della Williams era di 286 millimetri contro i 270 ammessi dal regolamento. Personalmente il sospetto che avessero gomme più larghe lo avevamo anche prima. Abbiamo aspettato fino ad …

Read more